432 controlli, 5 arrestati e 50 indagati: il bilancio della Polizia di Stato in ambito ferroviario nella settimana di ferragosto (Video)

 -  -  8


3.563 persone controllate, 5 persone arrestate, 50 indagate, 31 sanzioni amministrative, di cui 9 in materia di sicurezza ferroviaria: è questo il bilancio della Polizia Ferroviaria lombarda nel periodo di ferragosto.

I servizi istituzionali sono stati intensificati con l’ impiego di 433 pattuglie nelle stazioni e 137 a bordo treno. 337 i convogli ferroviari scortati. 27 i servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare, in particolare, i furti in danno dei viaggiatori. 2 i minori non accompagnati rintracciati e restituiti alle famiglie. 18 gli stranieri in posizione irregolare.

Durante le giornate del 13, 14 e 15 Agosto, il Compartimento Polfer per la Lombardia, ha organizzato dei servizi straordinari di controllo agli Impianti ferroviari. Nello specifico, nelle prime due giornate, sono stati effettuati all’ interno della stazione di Milano Rogoredo, posta nelle immediate vicinanze della zona tristemente famosa come “boschetto della droga”, con l’ ausilio di unità cinofile “antidroga” della Questura di Milano.

171 sono state le persone identificate, di cui 68 quelle con precedenti di Polizia. 1 persona è stata proposta per la misura del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Milano mentre 2 sono state denunciate in stato di libertà per la violazione del suddetto Foglio di Via. 1 è stata la sanzione per possesso di sostanza stupefacente.

Nella stazione di Milano centrale, i cui controlli si sono svolti con l’ ausilio di un’ unità cinofila “anti – esplosivo”, 3 sono le persone arrestate, 5 sono gli stranieri rintracciati in “posizione irregolare” e quindi denunciati per violazione alle norme sull’ immigrazione, mentre 256 le persone sottoposte a controlli di Polizia. Inoltre, 2 minorenni, non accompagnati, sono stati rintracciati per l’ affidamento alle loro famiglie.

Durante la settimana di “ferragosto”, nella tarda serata del 11 corrente, gli operatori in servizio nella stazione di Milano Lambrate, a seguito di invocazioni di aiuto, notano un giovane che inseguendo un ragazzo con un telefono cellulare in mano, afferma di essere stato derubato del proprio telefono. L’autore del furto, dopo aver raggiunto il marciapiede del binario 2, consegna l’ oggetto ad un altro individuo. Entrambi vengono raggiunti dagli operatori ma, gli stessi, oppongono una vivace resistenza colpendo gli operatori con calci e pugni. Durante l’azione concitata, uno dei due soggetti riesce a darsi alla fuga mentre la persona con il cellulare, viene bloccata, accompagnata in ufficio e tratta in arresto.

Nella giornata del 13 corrente, personale in servizio alla stazione di Milano Centrale, procede all’ identificazione di un cittadino straniero il quale, alla richiesta di esibire un documento, consegna un passaporto indiano che, seppur regolare, dalla Banca Dati risulta essere denunciato come rubato. L’ uomo, in seguito, spontaneamente, dichiara di averlo acquistato dietro corresponsione della somma di 4.000 Euro. Inoltre, afferma di non essere cittadino indiano bensì del Bangladesh e quindi fornisce le proprie generalità. Per quanto sopra, viene tratto in arresto.

Nella mattinata del 15 agosto, operatori della Squadra di P.G. compartimentale, hanno effettuato un servizio nella biglietteria della stazione di Milano Centrale dove, ignoti, in una emettitrice automatica di biglietti, hanno posizionato un congegno (skimmer) utilizzato per “leggere” le carte di credito degli ignari viaggiatori e, con una microcamera, carpirne i codici P.I.N. Dopo circa un’ora di appostamento, gli Agenti notano due soggetti che, avvicinandosi alla macchina in contesto, cercando di passare inosservati, ne asportano il congegno venendo così bloccati e tratti in arresto. I due, cittadini romeni, vengono altresì trovati in possesso di una transazione bancomat di 6.000 Sterline e di due schede, con banda magnetica, presumibilmente necessarie per la “clonazione” dei titoli di credito.

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
94 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *