Maltrattamenti e lesioni prosciolto imprenditore rossanese

 -  -  5


L’uomo, difeso dagli avvocati Provino Meles e Raffaele Meles, era accusato di maltrattamenti nei confronti della moglie

Corigliano Rossano, 6 luglio 2019: Si conclude con una sentenza di proscioglimento, emessa dal Tribunale di Castrovillari, la vicenda che ha coinvolto il 50enne C.R., noto imprenditore rossanese difeso di fiducia dagli avvocati penalisti Provino Meles e Raffaele Meles del foro di Castrovillari, accusato di aver maltrattato il coniuge, i figli nonché di avere usato violenza fisica sugli stessi, rischiando una condanna fino ad anni 6 di reclusione. Per tali fatti, l’uomo era stato tratto in arresto in flagranza di reato; arresto successivamente non convalidato dal GIP.

LE ACCUSE Secondo la prospettazione accusatoria, la donna avrebbe maturato l’idea di lasciare il marito, evidentemente non condivisa da quest’ultimo che avrebbe iniziato a tenere un atteggiamento violento nei suoi confronti, sia picchiandola con calci e pugni sia minacciandola con un coltello alla gola, giungendo a puntarle una pistola alla testa con la minaccia di ucciderla se lo avesse lasciato, ma soprattutto schiavizzandola.

IL PROCESSO Il processo è stato articolato e complesso, con la parte offesa che spesso ha incontrato difficoltà nel rievocare gli anni di terrore passati in compagnia dell’uomo. La difesa dell’imputato, oltre ad aver articolato una serie di eccezioni procedurali, ha contestato punto per punto la tesi accusatoria e, in sede di discussione, ha rilevato come tali episodi mancassero di relativo riscontro probatorio, concludendo con la richiesta al Giudice di prosciogliere il 50enne dalle accuse per le quali era stato arrestato e successivamente processato. La decisione del Tribunale è arrivata nella tarda serata di mercoledì, quando l’uomo è stato dichiarato prosciolto da ogni accusa mossa a suo carico.

Com. Stam.

 

 

5 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
79 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *