Cosenza: detenuto ai domiciliari, arrestato dai Carabinieri mentre spacciava droga ad un minore

 -  -  8


Continuano, con il massimo slancio ed efficacia, i servizi di controllo del territorio Bruzio ad opera dei Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza.

Infatti nel pomeriggio di ieri, proprio nell’ambito di mirati servizi volti alla prevenzione e repressione dei reati, i militari della Compagnia cittadina hanno tratto in arresto in flagranza, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, I.C., 35enne cosentino. Quest’ultimo, che tra l’altro era sottoposto alla misura della detenzione domiciliare per reati specifici, è stato sorpreso mentre cedeva una dose di marijuana ad un 17enne di Grimaldi (CS). Insospettiti dallo scambio di soldi ed un involucro, i Carabinieri della Sezione Radiomobile prima fermavano i due, cristallizzando l’avvenuta cessione, e poi proseguivano le operazioni con una tempestiva perquisizione a casa del pusher, rinvenendo nella sua camera da letto ben 90 grammi di marijuana confezionati all’interno di involucri in cellophane, pronti per essere spacciati, con un bilancino di precisione perfettamente funzionante e materiale per il taglio ed il confezionamento della sostanza. Quanto ritrovato è stato debitamente sottoposto a sequestro in attesa di essere analizzato, e l’uomo, al termine degli accertamenti di rito, è stato tradotto agli arresti domiciliari, come disposto dalla Procura della Repubblica di Cosenza, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna. Nel medesimo servizio antidroga i Carabinieri hanno segnalato altresì alla Prefettura di Cosenza altri 5 assuntori di sostanze stupefacenti.

Inoltre, i militari della Compagnia di Cosenza, nel corso del weekend, hanno continuato senza sosta i controlli dei soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale, tra i tanti anche quelli coinvolti nella maxi-operazione “Alarico” eseguita proprio dalla Compagnia cittadina nei giorni scorsi.

Nella giornata di sabato i Carabinieri della Stazione di Mendicino hanno tratto in arresto R.M., 34enne del posto, ristretto in regime degli arresti domiciliari proprio con l’ultima operazione. I militari, nell’ambito di un’ispezione, non trovando l’uomo nella propria abitazione, si erano appiattati in sua attesa, riuscendo finalmente a sorprenderlo, dopo qualche ora, mentre rientrava tranquillamente a casa, procedendo ad arrestarlo per evasione e traducendolo infine in camera di sicurezza in attesa di rito direttissimo. L’arresto, su richiesta della locale Procura, è stato convalidato dal Tribunale di Cosenza che disponeva nuovamente gli arresti domiciliari; ora l’uomo dovrà rispondere anche del reato di evasione.

Inoltre, la mattina successiva, i Carabinieri di Carolei hanno proceduto ad arrestare, per il reato di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale previsto, dall’art. 75 del DPR 159/11, R.M., 56enne di Carolei, sorpreso a Cosenza nei pressi del locale “Party store”, nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Carolei. L’arrestato, al termine degli accertamenti è stato pertanto tradotto ai domiciliari, su disposizione della Procura di Cosenza in attesa dell’udienza di convalida. Il  GIP presso il Tribunale di Cosenza, nel convalidare l’arresto, ha disposto per l’uomo l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

 

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
163 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *