Milano: la Polizia sospende la licenza per 10 giorni alla trattoria “Antica ricetta”

 -  -  12


La Polizia di Stato, nell’ambito dell’attività di prevenzione e controllo del territorio  e di monitoraggio dei locali pubblici mediante i sistematici servizi finalizzati al contrasto dei fenomeni di criminalità, ha sospeso la licenza per 10 giorni all’esercizio pubblico denominato “Trattoria Antica Ricetta”, sito a Milano viale Jenner n°46.

Il Questore di Milano, Marcello Cardona, ha disposto il decreto di sospensione della licenza, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S., dell’esercizio pubblico per 10 giorni  e il provvedimento, predisposto dal personale della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura,  è stato notificato ieri 28.12.2018 dagli agenti del Commissariato di PS  “Comasina”.

L’art. 100 del T.U.L.P.S. prevede che il Questore possa sospendere la licenza di un esercizio, anche di vicinato, nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Gli episodi accaduti nel locale accertati dagli agenti del Commissariato di PS “Comasina”, per la loro gravità hanno reso necessario il provvedimento ed il Questore ha disposto la sospensione della licenza al fine di evitare la reiterazione dei comportamenti illeciti e violenti da parte dei suoi frequentatori, con precedenti penali e di Polizia anche per reati in materia di stupefacenti, i quali possono arrecare danno per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini scoraggiando nel locale la presenza abituale di avventori pregiudicati o tratti arresto in più circostanze. Lo scopo perseguito dal citato art. 100 è quello di perseguire l’effetto dissuasivo sui soggetti “indesiderati”, i quali sono privati per qualche tempo di un luogo abituale di aggregazione e avvertiti della circostanza che la loro presenza nell’esercizio è oggetto di attenzione da parte dell’Autorità di P.S.

In particolare, nel pomeriggio dello scorso 19 dicembre gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano hanno svolto un servizio di appostamento e hanno fatto accesso all’interno della trattoria identificando e perquisendo il titolare, il socio e i clienti dell’esercizio. Sul titolare sono stati trovati 7.5 grammi di hashish e 880 euro suddivisi in banconote di piccolo taglio. In seguito gli agenti hanno esteso la perquisizione ai locali dell’esercizio pubblico dove è stata rinvenuta all’interno di un armadietto posto sul retro una busta di plastica contenente 3.9 grammi di hashish e una busta in cellophane contenente altri 1.1 grammi di hashish.

I poliziotti hanno eseguito la perquisizione anche all’ interno delle abitazioni del titolare e del suo socio, rinvenendo a casa del primo un’ingente quantità di hashish, marijuana e metanfetamina oltre che strumenti per pesare e confezionare la sostanza stupefacente. Dato che il titolare della trattoria, M.C. italiano di 30 anni, era già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La perquisizione presso l’abitazione del socio ha consentito di rinvenire altra importante quantità di hashish e marijuana, e per tale ragione quest’ultimo è stato indagato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Considerato il fatto che il locale “Trattoria Antica Ricetta” costituisce un pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza della cittadinanza, dal momento che all’interno dell’esercizio commerciale è stata messa in atto l’attività illecita di spaccio di sostanze stupefacenti, si è resa necessaria l’immediata adozione del provvedimento di sospensione della licenza della durata di 10 giorni a decorrere dal 28.12.2018.

12 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
226 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *