Polizia di Stato: mostra “VI.TE – Milano e la Lombardia alla prova del terrorismo”

 -  -  4


Domani 12 ottobre 2018 alle ore 10 verrà inaugurata la mostra “VI.TE – Milano e la Lombardia alla prova del terrorismo” presso la biblioteca “Aldo Gianni” del III Reparto Mobile della Polizia di Stato in via Cagni 11 a Milano.

L’evento, organizzato dall’associazione “AIVITER” (Associazione Italiana Vittime del Terrorismo) e ospitato a maggio 2017 presso la “Casa della Memoria”, sede della predetta Associazione, nonché della Associazione “Piazza Fontana 12 dicembre 1969 Centro Studi e Iniziative sulle Stragi Politiche Anni ‘70” co-organizzatrice dello stesso, realizzato attraverso l’esposizione di pannelli fotografici e documentativi, si pone come obiettivo la diffusione della conoscenza degli eventi terroristici che hanno segnato tragicamente la stagione storica degli anni ’70 e ’80 in Italia, con particolare riferimento alla realtà lombarda.

La mostra, tramite stralci di memoria e la conseguente ricerca della verità, invita a promuovere e a non dimenticare la tormentata storia italiana negli anni fra 1968 e il 1984 e ha come fine quello di educare i giovani alla legalità; al ripudio della violenza come metodo di lotta politica e al rispetto della vita umana.

Fra le vittime della violenza terroristica, la mostra ricorda anche le storie drammatiche di tre dipendenti del III Reparto Mobile della Polizia di Stato di Milano che persero la vita in altrettanti cruenti episodi: Antonio Custra, Antonio Marino ed Antonio Annarumma, alla memoria del quale è intitolata la Caserma sede del Reparto medesimo.

La mostra aperta al pubblico tramite prenotazione alla mail 3repmob.mi@pecps.poliziadistato.it è stata visitata in anteprima, in data 23.01.2018, dal signor Capo della Polizia in occasione del Raduno per il 50° anniversario della Fondazione dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, riscuotendo un notevole interesse ed apprezzamento.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
125 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *