In Serie A tutto da copione nella 13ma giornata mentre in Serie B Forlì vince a Piacenza all’overtime e Torrepellice sbanca Riccione

 -  -  3


Serie A: tutto da copione nella 13ma giornata, “salta il banco” solo a Padova dove vince Cittadella. Asiago e Ferrara “presi a sberle” da Vicenza e Milano. Torino batte il Monleale e lo raggiunge in classifica. In serie B, la rete di Tiburtini all’overtime regala al Forlì la vittoria sul Piacenza e Torrepellice sbanca Riccione.

Poteva essere una giornata ricca di sorprese e invece va tutto (abbastanza) da copione, fatta salva la vittoria esterna del Cittadella che, nel derby, regala una serata amara ai Ghosts Padova. Verona e Vicenza vincono facile, Milano “facilissimo” mentre il Real Torino, nell’ennesimo derby di serata, vince d’autorità (4-1) a Monleale e risale in classifica. Ben quattro le vittorie esterne sulle cinque partite proposte dal calendario.

Partiamo dall’unica vera sorpresa di giornata che poi, più di tanto, nemmeno di gran sorpresa si tratta visto che nei derby spesso e volentieri i pronostici vengono sovvertiti. Cittadella, a secco di vittorie da inizio dicembre, imbriglia le bocche da fuoco dei Ghosts (per la prima volta al completo con i vari Pace, Ghiglione e Rosso) e colpisce in contropiede con le marcature di Vaglieri e Campos che fissano lo score sul 2-0 del primo tempo. Nella ripresa è ancora Cittadella ad allungare con la rete di Covolo; una fiammata padovana riapre il match a cavallo del 38mo con i patavini a portarsi sul 2-3 grazie ai goal (entrambi in superiorità) di Ghiglione e Fink ma poi Facchinetti, goalie del Cittadella e della Nazionale azzurra, decide di erigere il classico “muro” fino al 4-2 di Tombolan che, in doppia superiorità, chiude il match sul 2-4. Tre punti che rimettono in corsa per i playoff la squadra del Presidente Pierobon.

Non smuove la classifica il Civitavecchia che vede anche il Verona corsaro sul proprio campo con un 7-1 maturato praticamente tutto nel primo tempo (0-6) con gli scaligeri in rete con ben 6 giocatori diversi. Nella ripresa il Verona gioca a nascondere il disco e passa ancora con Frizzera (per lui doppietta) prima di veder svanire lo shutout di Cavazzana a soli 35″ dal termine con Novelli ad iscrivere il suo nome a referto e a confermarsi sempre faro offensivo degli Snipers.

Il derby vicentino, nelle premesse, poteva lasciar presagire una serata difficile per i diavoli Vicenza ma, al contrario, un Asiago davvero impalpabile per carattere e gioco, spiana subito la strada a Delfino e soci che bucano a più riprese il portiere asiaghese Olando (sostituito al 10mo, dopo la quinta rete biancorossa). Alla fine saranno ben 11 gli “schiaffoni” rifilati alla formazione dell’altopiano con la solita linea magica di Zerdin a segnare in 7 occasioni e capitan Roffo a firmare una tripletta d’autore. Nel grigiore dei Vipers, con il peggior Berthod visto all’opera in stagione, degna di menzione la tripletta di Basso, unico “cecchino” a disposizione di coach Andrea Dall’Oglio; per il coach asiaghese, 34 minuti di penalità e addirittura 6 reti in inferiorità numerica, saranno un ottimo spunto da cui partire in una settimana in cui si deve preparare la trasferta in quel di Padova.

Tutto facile, addirittura facilissimo, per il Milano, autentico rullo compressore di questo campionato che seppellisce Ferrara sotto 14 reti, 6 del solo “Manu” Ferrari, che fanno il paio con le altre 14 segnate in finale di coppa Fisr.  Doppiette rossoblù per Buggin, Lettera e Baldan; tanto da riflettere quindi anche per gli estensi che negli scontri con Milano e Vicenza, prime due della classe in stagione, hanno subito 65 reti segnandone la miseria di 3.

Ultimo match di giornata quello giocato al Pala Massa di Monleale, derby piemontese fra Monleale e Real Torino che, nelle premesse, aveva anche forti implicazioni di classifica. Vince il Torino che aggancia gli alessandrini a quota 13 e conferma l’assoluto equilibrio che regna nel campionato, fatta eccezione per Milano e Vicenza. Equilibro anche nel match di Monleale, almeno fino al 19mo quando è un assolo di Codebò a regalare il vantaggio agli ospiti (peraltro privi di Moro, Corio e Castagneri) che prima della sirena allungano con Meirone. Nella ripresa accorciano i padroni di casa con Faravelli ma sono ancora gli ospiti a trovare la via del goal con Letizia e, a porta vuota, con Degano. Classifica generale sempre più corta nelle posizioni dalla 5a alla 9a con la bellezza di 6 squadre in 6 punti, dai 17 di Asiago agli 11 di Cittadella.

Serie A – 13ma giornata (sabato 09 febbraio) 

Snipers Tecnoalt Civitavecchia – Cus Verona 1-7 (0-6)

Asiago Vipers – MC Control Diavoli Vicenza 4-11 (2-7)

Ghosts Padova – HP Cittadella 2-4 (0-2)

Milano Quanta – Ferrara Hockey 14-0 (7-0)

Monleale Sportleale – Real Torino 1-4 (0-2)

La classifica: Milano Quanta punti 39; MC Control Diavoli Vicenza punti 36; Ghosts Padova 27; Cus Verona Zardini Etichette 21, Asiago Vipers 17, Ferrara Warriors 15; Monleale Sportleale e Real Torino 13, HP Cittadella 11; Snipers Tecnoalt Civitavecchia 3.

Partita anche la seconda fase della serie B in cui non sono mancate le sorprese:

Torre Pellice dopo una prima fase praticamente a secco, va a vincere a Riccione (2-4) ricucendo subito il gap in classifica ereditato dalla prima parte del campionato. Dei fratelli Montanari, Luca (doppietta) ed Andrea tre delle 4 reti della formazione piemontese. Vittorie larghe per Tergeste e  Modena contro le due formazioni laziali dei Mammuth e dei Castelli Romani. Nel Modena in eveidenza Astolfi e Sala autori entrambi di una tripletta.

Nel match clou, fra Forlì e Piacenza, assoluto equilibrio con Piacenza sempre in vantaggio e regolarmente riacciuffata dai forlivesi. La gara si protrae fino all’overtime quando è una rete di Tiburtini, dopo soli 7″, a regalare l’extrapoint ed il primo posto in classifica ai “War Pigs”.

Serie B – 7a giornata (sabato 9 febbraio):

Girone C

Invicta Skate Modena – Castelli Romani: 9-2

Libertas Forlì – Lepis Piacenza 3-2 (ot)

Classifica: Libertas Forlì punti 8; Lepis Piacenza punti 6; Invicta Skate Modena punti 4; Castelli Romani punti 0.

Girone D

Mammuth Roma – Tergeste Tigers: 3-10

Corsari Riccione – Old Style Torrepellice:  2-4

Classifica: Tergeste Tigers punti 8; Corsari Riccione e Mammuth Roma punti 5; Old Style TP punti 4.

SEGUITECI:

Risultati in tempo reale: http://hockeyinline.fisr.it/

Web TV: Youtube (Hockey Inline FISR)

Su Fisr.it: http://www.fisr.it/hockey-inline/news-hockey-inline.html

Facebook: https://www.facebook.com/fisritalia/

Instagram: https://www.instagram.com/fisritalia

Twitter: https://twitter.com/FISR_news

 foto Ghosts Padova  – Marco Carron

Com. Stam.

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
66 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *