GOLF Inizia l’Italian Challenge Open by Cashback World al GC is Molas

 -  -  8


In gara 156 giocatori provenienti da 29 nazioni. La pro am d’apertura è stata vinta dal team di Ben Stow Pula, 11 luglio 2018 – Sul percorso del Circolo Golf Is Molas inizia l’Italian Challenge Open presented by Cashback World (12-15 luglio), torneo in calendario nel Challenge Tour Europeo e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private.

Al via quasi tutti i migliori esponenti del secondo circuito continentale, tra i quali tanti giovani talenti impegnati a salire sulla grande ribalta internazionale dell’European Tour.

 

L’evento è stato anticipato dalla Pro Am dell’Italian Challenge Open presented by Cashback World vinta con “meno 34” dal team dell’inglese Ben Stow con gli amateur Ugo Rock, Eraldo Primi e Dionigi Scano che ha preceduto le formazioni dell’islandese Birgir Hatfhorsson, con Anna Sotgiu, Jacopo Edas e Maurizio Fanni (meno 29) e del danese Joachim B. Hansen, con Enrico Pani, Luca Mambrini e Alberto Grilletti (meno 28). Al quarto posto con “meno 27” la compagine di Edoardo Raffaele Lipparelli, con Elisabetta Vannucci, Antonio Marotta e Roberto Cacicia e al quinto, stesso score ma punteggi superiori nelle ultime buche, la squadra dello scozzese Liam Johnston con Alberto Tamponi, Paolo Lotta e Mauro Carboni.

Alla gara hanno preso parte 25 formazioni in competizione sulla distanza di 18 buche con formula “Tour Scramble – net aggregate team score in relation to par” and “Use your pro”. Al punteggio di classifica hanno concorso solo gli eagle e i birdie realizzati.

Via al torneo – All’Italian Challenge Open presented by Cashback World prendono parte 156 giocatori provenienti da 29 nazioni che si batteranno sulla distanza di 72 buche. Il taglio dopo 36 lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto, dilettanti compresi. Il montepremi è di 300.000 euro con prima moneta di 48.000 euro.

La presenza di ben undici dei primi 15 della Road To Ras Al Khaimah, ossia l’ordine di merito, tra i quali citiamo Joachim B. Hansen, leader, Stuart Manley, numero tre, e il finlandese Kalle Samooja, numero quattro, è sicuramente un certificato di garanzia tecnica e agonistica. Inoltre vi saranno ben dieci dei dodici vincitori stagionali, ad avallare ulteriore qualità a ogni livello. Sono andati a segno, e saranno al via, i citati Hansen (unico con due titoli) e Manley, l’inglese Ben Stow, reduce dal successo di domenica scorsa nel Prague Golf Challenge, lo svedese Oscar Lengden, il finlandese Kim Koivu, l’australiano Dimitrios Papadatos, lo scozzese Liam Johnston, il coreano Minkyu Kim, il portoghese Pedro Figueiredo e il tedesco Marcel Schneider. In campo anche lo svedese Joel Sjoholm, che difenderà il titolo.

Undici gli italiani, tutti in grado quanto meno di ben figurare: Alessandro Tadini, Filippo Bergamaschi, Francesco Laporta, Enrico Di Nitto, Federico Maccario, Philip Geerts, Federico Zucchetti, Luca Cianchetti, Jacopo Vecchi Fossa, Edoardo Raffaele Lipparelli e Guido Migliozzi, che si è appena imposto nel Memorial Bordoni (Alps Tour).

Ingresso libero per il pubblico – Per tutta la durata della manifestazione l’ingresso per il pubblico sarà libero.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto del title sponsor Banca Generali Private; del main sponsor BMW; degli Official Sponsor Casa Vinicola Errico, Cashback World. Official Supplier: Kappa, Frecciarossa, WindTre, Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale. Title sponsor del torneo: Cashback World. Official Advisor: Infront.

Charity partner – Il charity partner dell’Italian Pro Tour Banca Generali Private è per il 2018 la Fondazione Tommasino Bacciotti per lo studio, la cura, l’assistenza e l’informazione sui tumori cerebrali infantili.

Italian Pro Tour Banca Generali Private – Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022 – con la collaborazione di Infront Sport & Media, Official Advisor della FIG – la stagione dell’Italian Pro Tour Banca Generali Private, il circuito delle gare nazionali e internazionali della FIG, è caratterizzata da sette tornei. L’Italian Challenge Open presented by Cashback World sarà il quarto di un percorso che, dopo aver toccato in precedenza l’Emilia Romagna (Campionato Nazionale Open), il Friuli (Senior Italian Open by Villaverde H&R) e la Lombardia (Memorial Giorgio Bordoni by AON), ora farà tappa in Sardegna e successivamente in Piemonte, Valle d’Aosta e Abruzzo, dimostrando come il cammino del golf italiano verso la Ryder Cup 2022 coinvolgerà tutta la nazione.

Progetto Is Molas Resort – Per poter sfruttare e godere maggiormente lo splendido scenario nel quale è inserito, all’interno dell’Is Molas Resort è stato avviato un nuovo importante progetto di sviluppo immobiliare. Il progetto comprende la realizzazione di un nuovo percorso da golf disegnato dal celebre campione e architetto di campi da golf, Gary Player, una nuova club house, oltre a un progetto residenziale disegnato dagli architetti di fama mondiale Massimiliano e Doriana Fuksas, il tutto promosso e sviluppato da IMMSI S.p.A., holding industriale con un giro di affari di oltre un miliardo di euro, attiva nel settore industriale, nella cantieristica navale e nel real estate.

Il progetto residenziale Is Molas Resort prevede la realizzazione di quattro differenti tipologie di ville, ideate come “sculture abitate”, perfettamente inserite nel paesaggio della splendida cornice del parco montano che insiste sulla costa con una vista panoramica unica che si estende dal campo da golf al mare. Le ville saranno costruite su una superficie di oltre 150 ettari e sono anch’esse un esempio di bioarchitettura: per la loro realizzazione sono infatti impiegati prevalentemente materiali di origine naturale e di produzione locale che contribuiscono al corretto inserimento del costruito nel particolare contesto naturale. Ad oggi è stato già completato il primo lotto di 15 unità.

Com. Stam.

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
79 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *