Trap Maschile – Lontani dalla finale i tre azzurri Il britannico Heading vince nella ventosa Malta

 -  -  10


Domani in gara le coppie Rossi-Pellielo e Stanco-Buccolieri

Siggiewi (MLT) – Il protagonista assoluto di questa terza prova di Coppa del Mondo è stato, almeno fino ad ora, il vento che, sferzando le pedane del nuovissimo impianto maltese del “Ta’ Kandja Shooting Complex” di Siggiewi, ha condizionato la gran parte delle gare, compresa quella di Trap Maschile andata in scena oggi e la cui finale è stata ritardata di oltre un’ora.

A vincerla è stato l’inglese Aaron Heading già d’oro nella coppa del Mondo del 2013 Al Ain (UAE), arrivato a duellare per l’oro con il cinese Yu Du, per al prima volta in una finale di una Prova di Coppa del Mondo, poi regolato con lo score finale di 42/50 a 38/50.

Medaglia di bronzo per lo slovacco Marian Kovacocy, per la prima volta su un podio di coppa, terzo grazie al punteggio di 30/40.

Niente di fatto anche oggi per gli azzurri. Ad arrivare più vicino alla qualifica per la finale è stato Massimo Fabbrizi. Il carabiniere di Monteprandone (AP), medaglia d’argento a Londra 2012, era in terza posizione provvisoria fino alla quarta serie di gara, poi un brutto 20/25 nell’ultimo round delle qualifiche lo ha fatto scivolare fino alla ventesima piazza con il totale di 114/125.

Venticinquesimo il giovane Emanuele BUccolieri (Fiamme Oro) di San Pancrazio (BR), ch eoggi non ha trovato l’acuto necessario per agganciare i tiratori di testa e con un 21 e due 23 si è portato sul totale di 113/125.

Purtroppo solo trentaduesimo il campione dei campioni Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli. Il quattro volte medagliato olimpico e quattro volte campione del mondo non è risuscito a recuperare il ritardo accumulato ieri e con l’odierno 68 si è portato al punteggio finale di 112.

“La gara di oggi è stata molto difficile a causa del vento fortissimo che ha strappato i teli del campo ed ha condizionato molto la resa di tutti i tiratori, cosa che i risultati generali dimostrano – ha commentato il Direttore Tecnico Albano Pera – Però il rendimento dei ragazzi è stato al di sotto delle loro possibilità. Queste condizioni climatiche hanno abbassato le medie e permesso quindi grandi recuperi che noi, nonostante l’impegno massimo che non è mancato, non siamo stati in grado di concretizzare”.

Sperando che il vento sia più clemente, domani gli azzurri avranno la possibilità di riscattarsi nella gara del Mixed Team. A rappresentarci saranno le coppie formate da Jessica Rossi e Giovanni Pellielo e da Silvana Stanco ed Emanuele Buccolieri.

Stando al programma la finale dovrebbe avere luogo alle 16.30, ma tutto dipenderà dalle condizioni atmosferiche.

RISULTATI

Fossa Olimpica Maschile: 1° Aaron HEADING (GBR) 117/125 (+15) – 42/50; 2° Yu DO (CHN) 118/125 – 38/50; 3° Marian KOVACOCY (SVK) 116/125 (+5) – 30/40; 4° Andreas MAKRI (CYP) 117/125 (+0) – 24/35; 5° Alain MOUSSA (LIB) 119/125 – 20/30; 6° David KOSTELECKY (CZE) 117/125 (+14) – 17/25; 20° Massimo FABBRIZI (ITA) 114/125; 25° Emanuele BUCCOLERI ()TA) 113/125; 32° Giovanni PELLIELO (ITA) 112/125

LA SQUADRA AZZURRA DI FOSSA OLIMPICA

Senior: Emanuele Buccolieri (Fiamme Oro) di San Pancrazio (BR); Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP); Govanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli.

Ladies: Alessia Iezzi (Carabinieri) di Manoppello (PE); Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore (BO); Silvana Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI).

Direttore Tecnico: Albano Pera

PROGRAMMA

Giovedì 14 giugno                 Gara Trap Mixed Team

Ore 16.15 Finale Trap Mixed Team

Com. Stam.

10 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
77 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *