Carosello Storico dei Rioni di Cori: Porta Signina si aggiudica il Palio di Sant’Oliva

 -  -  26


Plauso del sindaco De Lillis alla manifestazione e ai volontari: “L’intera città si identifica con il Carosello, festa di popolo e per il popolo, che raccoglie migliaia di presenze. Grazie a tutti i volontari”

Porta Signina vince il Palio di Sant’Oliva 2018. Tenendosi incollati ai rivali di Porta Ninfina, costantemente avanti seppur di poco, i quattro cavalieri gialloverdi (Oreste Agnoni, Luigi Macale, Emanuele Carpineti, Luigi Paolo Zampini) hanno interrotto il digiuno in corso da qualche anno riportando la vittoria alla loro contrada e conquistando il palio realizzato dall’artista Alessio Pistilli, omaggio al professore Francesco Porcari, scomparso lo scorso novembre.

Il risultato finale ha dunque visto Porta Signina a 10 anellli, Porta Ninfina 9 e Porta Romana 4.

Prima della disputa del torneo il corteo in abiti rinascimentali ha percorso il centro storico della città partendo da piazza Signina e arrivando al campo di gara di Stoza.

Premiati dal Sindaco Mauro De Lillis, dall’Assessore alla Cultura Paolo Fantini e dal Presidente dell’Ente Carosello, Maria Teresa Luciani, i vincitori del concorso “Cori – Strade, piazzette e vicoli in fiore”: 1° classificato – comitato di quartiere di via della Repubblica, 2° classificato – Raffaella De Cave, 3° classificato – Rosaria Ducci.

Si conclude così con tantissime presenze questa edizione del Carosello, soddisfatto il Sindaco Mauro De Lillis che plaude alla manifestazione e ai volontari: “Cori città del Carosello Storico dei Rioni. Lo abbiamo visto ieri sera e nelle settimane precedenti. Questo è sì un evento culturale di rilievo, ma soprattutto una tradizione profondamente sentita dai coresi. È infatti una città intera che si identifica con il Carosello Storico: Cori È anche il Carosello. E ciò che più di ogni altra cosa lo contraddistingue è che riesce a unire storia, cultura, arte e popolo. Perché il Carosello Storico è una festa di popolo e per il popolo. Lo dimostra il fatto che non solo arriva a raccogliere più di 4.000 persone paganti in due appuntamenti, ma è in grado di coinvolgere tanti volontari di tutte le età. Ieri sera – aggiunge il primo cittadino – abbiamo chiuso l’edizione 2018 con un bilancio assolutamente positivo, forte di una grande partecipazione. Non è mancato l’omaggio a un grande artista, un pezzo della storia culturale di questa città e della storia dello stesso Carosello: Francesco Porcari. Doverosi infine i ringraziamenti a chi ha permesso tutto questo: l’Ente Carosello, il suo presidente Maria Teresa Luciani, i comitati di Porta, i figuranti, i cavalieri, gli sbandieratori e tutti i volontari. Voglio ringraziare chi ha cucinato, chi ha servito ai tavoli delle taverne, chi ha messo a disposizione il suo tempo e la sua fatica per montare le porte e che lo farà di nuovo per smontarle, chi ha caricato, scaricato, chi ha organizzato i giochi popolari, chi si è occupato dei costumi, delle acconciature e di ogni dettaglio, chi ha collaborato nei vari modi in cui ha potuto. Grazie ragazzi. Il Carosello è vostro”.

Com. Stam.

Foto Marika Zampini

26 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
174 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *