Figuccia con Cambiamo la Sicilia lancia la scuola di Formazione Politica sturziana di stampo sicilianista

 -  -  7


“Da tempo immaginavo che in Sicilia fosse necessario avviare una Scuola di Formazione Politica. Un’esperienza necessaria per avvicinare le persone ad un mondo che non è estraneo da noi ma che al contrario fa parte della nostra quotidianità, ne influenza il fluire e ne governa i processi.

Ho voluto aspettare per lanciare l’iniziativa e farla coincidere con l’anniversario dei 100 anni dall’appello di Don Luigi Sturzo ai Liberi e Forti. Non giriamoci intorno. Oggi la politica è percepita come distante e i politici nella migliore delle ipotesi come persone che pensano solo a se stessi. Io dico che la politica come ogni altra sfera, rispecchia la società. E la modernità è piena di contraddizioni, di corruzione, inefficienze, ma è il mondo in cui viviamo con le sue bellezze, le sue opportunità e le sue molteplici sfaccettature. Un modo che dobbiamo contribuire a migliorare e a cambiare. Proprio come la politica.

La Scuola sarà un’ occasione per conoscere e per confrontarci, non solo su temi etici ma soprattutto su esperienze concrete. Le lezioni di deputati Europei, nazionali e regionali si alterneranno con moduli di economia, bilancio, diritto, svolte da docenti universitari ed esperti del settore. Un modulo verrà dedicato alla comunicazione, ai social media e all’innovazione tecnologica. Mentre una parte esperienziale coinvolgerà gli iscritti in una didattica volta ad apprendere gli strumenti utilizzati in seno ai consigli comunali, dagli ordini del giorno alle interrogazioni, fino alle attività delle commissioni di merito. Ci si confronterà con atti come delibere di giunta o determine dirigenziali, ma si lavorerà in gruppo anche per approfondire temi di pianificazione strategica in ambito politico, sociale ed economico.

I protagonisti del corso saranno accompagnati alla lettura di una visione e della struttura sociale che li porti ad immaginare ed affrontare i temi della società Siciliana dei prossimi decenni. L’organizzazione è affidata al movimento #CambiAmolaSicilia, una piattaforma regionalista che guarda alla vocazione del territorio, ai temi dell’insularità e del federalismo ma in una prospettiva moderna, dove affrontare i temi del sovranismo della Regione rispetto al resto del paese ma in chiave Europeista.

Questo e tanto altro per i futuri amministratori che hanno la grande opportunità di formarsi in un percorso che durerà un anno.

La scuola aprirà i battenti venerdì 18 gennaio alle 16.00 presso l’Istituto Padre Annibale di Francia”.

Com. Stam.

7 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
196 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *