Cambio al vertice della Stazione Carabinieri di Aliminusa. Il Luogotenente Antonino D’Agostino è il nuovo Comandante

 -  -  13


Aliminusa 03 gennaio 2019 –  La comunità Aliminuense si arricchisce di una nuova importante e autorevole personalità, per il suo trascorso professionale, con la nomina del Luogotenente Antonino D’Agostino al Comando della Stazione Carabinieri in sostituzione del Brigadiere Fedele D’Alessio che da oltre tre anni reggeva il Comando in sede vacante.

Il nuovo Comandante è originario di Termini Imerese, 50 anni, sposato e padre di due figli. Il Luogotenente Antonino D’Agostino intraprende la vita militare oltre 30 anni fa ed è di tutto rilievo il suo percorso professionale e di studi. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze dell’Amministrazione, dopo essersi formato al Comando di diverse Stazioni Carabinieri nella provincia di Napoli, ha coordinato i Nuclei Carabinieri presso gli Ispettorati Provinciali del Lavoro della Regione Sicilia; negli ultimi anni era in servizio alla Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo. Un lunga e brillante carriera quella del Luogotenente Antonino D’Agostino, in particolare, quella trascorsa alla guida dei Nuclei Carabinieri presso gli Ispettorati del Lavoro della Sicilia che gli ha consentito di ricevere innumerevoli riconoscimenti distinguendosi in consistenti operazioni di servizio ed ottenendo elevati risultati operativi. Un percorso che gli ha permesso di scontrarsi con diverse realtà, ottenendo l’arresto in flagranza di reato per estorsione di un imprenditore il quale con proterva attitudine infliggeva reiterati soprusi ai propri dipendenti, costituendo un prezioso precedente utile alla standardizzazione di un metodo di lavoro a livello regionale e nazionale e formando una preparazione, anche mentale, che ora sarà messa a servizio della comunità Aliminuense.  Umile e disposto all’incontro umano, il comandante Antonino D’Agostino si racconta, forse ancor di più nei gesti rubati al di fuori degli incontri istituzionali, nell’interesse alla conoscenza della “persona” più che del professionista, particolare che offre spunti importanti per affidare al nuovo comandante qualcosa di più profondo di un’opportunità professionale: la voglia che la gente del territorio ha di riconoscersi ancora in un volto pulito con cui, attraverso il rispetto delle regole e delle istituzioni, si realizzi quel passaggio culturale capace di difendere il concetto di legalità, in una terra in cui c’è sempre bisogno di figure credibili e autorevoli. L’Arma dei Carabinieri resta un punto irrinunciabile nella democrazia italiana; i suoi valori, la dedizione degli uomini e delle donne che indossano la divisa, sono la testimonianza concreta, costante e visibile dello Stato che contribuiscono fattivamente alla cultura della legalità, alla prevenzione e alla repressione dei piccoli e grandi reati anche attraverso il dialogo e la collaborazione e risolvendo fin dove possibile, in maniera equilibrata e pacifica, gli inevitabili conflitti che possono verificarsi anche in un piccolo comune qual è Aliminusa. Un ruolo che il comandante Antonino D’Agostino, dopo il lavoro da elogiare dell’ex comandante Fedele D’Alessio, sembra avere le carte in regola per realizzare. Il Luogotenente Antonino D’Agostino è insignito delle medaglie di Argento e di Bronzo al merito del lungo comando; della medaglia commemorativa di Benemerenza per il soccorso delle popolazioni colpite da calamità naturali e delle Croci d’Oro e d’Argento per l’anzianità di servizio militare e per i prossimi anni garantirà continuità al Comando della Stazione Carabinieri di Aliminusa, inquadrando la propria azione all’interno delle linee guida del superiore Comando Compagnia di Termini Imerese diretta dal Capitano Federico Minicucci che lo ha fortemente voluto proponendo la sua nomina al Comandante Provinciale Colonnello Antonio Di Stasio. Al nuovo comandante, dunque gli auguri di un proficuo impegno per la tutela della legalità e la sicurezza del territorio e della “sua gente”, ma soprattutto dai cittadini, che in lui ripongono piena fiducia.

13 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
823 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *