Sicurezza sul lavoro. Virzì (Ugl), a Palermo si allunga la scia di morti bianche

 -  -  2


L’ultimo incidente mortale è avvenuto a Palermo in via Vincenzo Di Marco, nel pomeriggio di venerdì 13 luglio, è esplosa una bombola da sub che ha ucciso a causa della tremenda deflagrazione Paolo La Parola, uno dei soci della Tecnomare Paluzzo, che si occupa della riparazioni e ricariche di bombole.

“E’ emergenza sicurezza, il 2018 è l’anno record di morti bianche ed anche Palermo contribuisce in negativo a rendere interminabile una tremenda scia di morti sul lavoro, – dichiara Filippo Virzì Portavoce dell’Ugl Sicilia – sicuramente gli inquirenti faranno chiarezza sull’ennesima tragedia, se qualcosa non ha funzionato come doveva, se poteva essere evitata o meno, sarà compito dei tecnici dell’Ispettorato del lavoro a stabilire se si è trattato di una tragica fatalità o non tutto è stato fatto secondo le regole, anche i controlli sulle certificazioni di sicurezza della bombola daranno le giuste risposte”.

Com. Stam.

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
161 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *