Sabrina Figuccia e Daniele Galici: “Comune, subito la stabilizzazione di tutti i precari”

 -  -  10


“L’incontro fra le organizzazioni sindacali e l’amministrazione che si é svolto a Palazzo Palagonia ha messo sul tavolo tutte le questioni relative al personale in capo al Comune di Palermo”.

A renderlo noto Daniele Galici, dirigente sindacale Ugl, che prosegue: “Il tema centrale è quello della stabilizzazione dei tanti precari del Comune che non possono essere più trattati come lavoratori di serie B e che, dopo tanti anni di lavoro, oggi meritano una condizione di lavoro stabile, anche in considerazione della legge Madia che chiede di mettere la parola fine ad una lunga agonia di precariato. Ancora una volta si è inoltre discusso del fondo per il miglioramento dei servizi, che prevede la realizzazione di una serie di prestazioni aggiuntive per la città, che l’amministrazione pare abbia intenzione di tagliare in modo da recuperare circa 3 milioni di euro. Somme che verrebbero come sempre a mancare dalle tasche dei lavoratori e che inciderebbero sui servizi ai cittadini. Non si è invece minimamente discusso dello specifico fondo destinato alla Polizia Municipale, che si concretizza in una indennità di pubblica sicurezza, ad oggi già corrisposta dalla Regione, ma utilizzata per altre finalità”.

“Da quanto ho appreso dalle organizzazioni sindacali presenti al tavolo – afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc – appare evidente la volontà di questa amministrazione di mortificare i propri dipendenti, che da anni attendono di poter svolgere il proprio lavoro con un contratto regolare e godendo di tutti i diritti previsti dalla legge. In alcuni casi, come per i lavoratori del bacino ASU, siamo di fronte al rischio concreto di perdere il lavoro, dopo tantissimi anni. Occorre un’azione immediata di tutela di queste preziose risorse umane, in un’ottica di salvaguardia dei livelli occupazionali e di servizi resi alla collettività.”

Com. Stam.Ric. Pubbl.

10 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
209 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *