Il SINALP Sicilia denuncia l’abbandono del sud Italia con l’approvazione del governo italiano dell’accordo di libero scambio Jefta tra Europa e Giappone

 -  -  14


Il Governo Giallo Verde Nazionale oggi ha dato il via libera all’accordo di libero scambio tra Europa e Giappone (JEFTA). Speravamo che il nuovo Governo Italiano fosse realmente Nazionale e non nord centrico, come sospettavamo anche se speravamo di sbagliarci.

Ma con questo accordo e la sua ratifica abbiamo avuto la certezza che il Sud è stato definitivamente abbandonato a se stesso e non si ha alcuna intenzione di far crescere una parte dell’Italia creando nuovi mercati e nuovi sbocchi commerciali, dando un nuovo impulso alla ripresa economica dell’Italia, del Sud e della Sicilia.

Con questo accordo di libero scambio si è deciso di eliminare od abbassare i dazi negli scambi commerciali e di tutelare e proteggere dalla contraffazione i prodotti tipici dell’Europa. L’Italia ha fornito l’elenco dei propri prodotti tipici da tutelare e l’elenco dei vini anch’essi  da proteggere dalla loro sempre più invadente contraffazione.

Su un totale di 205 prodotti tipici europei l’Italia ha inserito nell’elenco 18 prodotti tipici IGP e 28 vini ed alcolici.

Purtroppo dobbiamo denunciare la quasi totale assenza del Sud Italia e della Sicilia.

Tra gli IGP a sud di Roma è stata inserita solo la Mozzarella di Bufala Campana, ben 17 prodotti su 18 complessivi sono prodotti IGP del Nord Italia.  E’ mai possibile che, pur rispettando le qualità e peculiarità dei prodotti inseriti nell’elenco, mezza Italia non ha alcun prodotto IGP degno di essere tutelato?

Ma i nostri governanti pensano sul serio che i Siciliani e gli italiani del sud non avrebbero notato questa enorme disparità perpetrata a danno dei nostri prodotti dell’agroalimentare che non solo non hanno niente da invidiare ai prodotti “nordisti” ma il più delle volte ci permettiamo di dire che risultano sicuramente superiori

 

Nell’elenco dei 28 vini italiani inseriti solo 3 sono del sud Italia.

L’Europa, con la complicità del nostro Governo Milanocentrico, ha abolito con una semplice firma le eccellenze Siciliane vanto storico della nostra grande tradizione agricola.

Da oggi chiunque potrà copiare i nostri prodotti e con una attività commerciale ingannevole nelle tavole delle famiglie del Sollevante si potranno vedere copie o per meglio dire degli autentici falsi della nostra gloriosa cucina Siciliana che può vantare il più alto numero di eccellenze del continente europeo con una immediata ricaduta negativa in termini di perdita economica ed occupazionale del sud.

Il Sinalp Sicilia chiede all’Assessore all’Agricoltura della Regione Siciliana, On. Edy Bandiera, di intervenire pesantemente contro il Governo Italiano che ha avallato questa vergogna nazionale a scapito del Sud.

Inoltre il Sinalp chiede un incontro tempestivo con l’Assessore Bandiera affinchè si possa esprimere il proprio disappunto per quanto accaduto e si ponga rimedio immediato.

La Segreteria Regionale   Dr. Andrea Monteleone

Com. Stam. Ric. Pubbl.

14 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
20677 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *