Sabrina Figuccia: sui precari del Comune, l’amministrazione non chiede i fondi alla regione

 -  -  2


Oggi con i miei colleghi della settima commissione-afferma Sabrina Figuccia, Consigliere comunale Udc- ci siamo fatti promotori di un incontro sul tema dei precari del Comune che si è svolto in Via Trinacria presso l’assessorato regionale per le autonomie locali. Presenti oltre alla dirigente, la dottoressa Margherita Rizza e l’assessore al Personale Gaspare Nicotri. Secondo quanto emerso sembrerebbe che grazie al fondo precari previsto dalla legge regionale 27/2016 si potrebbe finalmente procedere con la stabilizzazione di una parte dei precari del comune ancora oggi con contratti a tempo determinato. Certamente si tratta di una buonissima notizia, ma non posso nascondere le mia perplessità su quanto emerso durante l’incontro, che seppur estremamente positivo riguardo alle prospettive per il futuro, ha fatto emergere una dura verità. Infatti nonostante la circolare n.10 del 2017 che definisce le modalità attuative per la richiesta delle somme previste per i comuni dall’apposito fondo, il Comune di Palermo, ad oggi sembra essere stato un illustre sconosciuto per la regione, non avendo mai richiesto le somme in questione. Interviene sull’argomento Daniele Galici Rsu al Comune di Palermo e dirigente sindacale Ugl che afferma:” è inaccettabile l’incapacità che ogni giorno viene testimoniata da questa amministrazione, capace solo di fare proclami senza alcun contenuto ed è fonte di grande amarezza scoprire che mentre i dipendenti del comune aspettano da anni la stabilizzazione, nessuno abbia mai fatto richiesta alla Regione delle somme spettanti.

Com. Stam.

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
189 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *