La Polizia rinviene droga ed armi a Brancaccio. Arrestato un palermitano che ne aveva la disponibilità

 -  -  6


Palermo: La Polizia di Stato, nell’ambito di mirate attività info-investigative condotte nel quartiere Brancaccio, ha tratto in arresto Calafiore Antonino, palermitano di anni 38, con pregiudizi di polizia in materia di armi, responsabile dei reati di detenzione di armi clandestine e possesso di sostanze stupefacenti.

A procedere la sezione “Investigativa” del Commissariato di P.S. “Brancaccio”: gli agenti, sviluppando spunti investigativi acquisiti negli ultimi giorni, hanno raggiunto l’abitazione del 38enne palermitano, nel quartiere di Brancaccio, per eseguire una perquisizione.

Nel corso dell’attività hanno, così, rinvenuto una carabina ad aria compressa opportunamente modificata per accrescerne la potenzialità offensiva, 18 coltelli con lame lunghe tra gli 8 ed i 15 cm., di cui 11 a serramanico, 3 con meccanismo a scatto, 2 da caccia e 2 a lama fissa. Inoltre, sono state rinvenute fondine per pistola, un salvapercussore ed una pistola a salve priva di tappo rosso, esattamente identica ad un modello vero.

La perquisizione è stata poi estesa anche ad un box, nella zona del Policlinico, in uso all’uomo e di cui gli agenti, nel corso della perquisizione nella sua abitazione avevano rinvenuto la chiave di accesso dentro un marsupio: all’interno del magazzino, nascosti tra alcuni pneumatici accatastati, sono stati rinvenuti 5 panetti di hashish per un peso complessivo di grammi 500, munizioni calibro 7,65, 1 caricatore per pistola dello stesso calibro, alcune cartucce da caccia, altri 4 coltelli a serramanico ed una macchinetta per il confezionamento artigianale dei proiettili.

6 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
72 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *