Monza (MB), spruzza spray urticante nel sottopasso della stazione e intossica i passanti: la Polizia di Stato ferma cittadino gambiano

 -  -  4


Ieri pomeriggio a Monza la Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un cittadino gambiano 21enne per interruzione di pubblico servizio, lancio di oggetti o cose pericolose e porto di oggetti atti all’offesa.

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Monza della Questura di Milano, unitamente ai poliziotti della Polizia Ferroviaria di Monza, sono intervenuti ieri pomeriggio presso la stazione ferroviaria per la segnalazione della presenza di fumo all’interno del sottopasso: alcune persone presenti sul posto, infatti, avevano riportato sintomi di malore e bruciore agli occhi ed alle vie respiratorie per poi allontanarsi precipitosamente generando una situazione di panico.

La zona è stata delimitata dai poliziotti e dalla squadra NBC dei Vigili del Fuoco per interdire il passaggio dei viaggiatori ed è stato sospeso il traffico ferroviario per circa 30 minuti su tutti i binari: dopo aver verificato l’assenza di sostanze tossiche, si è appurato che era stato spruzzato dell’olio oleoresin capsicum, il cosiddetto spray al peperoncino.

Gli agenti, dalla visione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza della stazione, hanno notando un giovane che, nel percorrere l’ultimo tratto del corridoio dal binario 7 all’esterno della stazione, aveva estratto della giacca un oggetto per riporlo all’interno subito dopo. Al contempo, tutte le persone che sopraggiungevano mostravano evidenti segni di difficoltà respiratoria. All’esterno della stazione, inoltre, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato una bomboletta vuota di spray al peperoncino all’interno di un cestino dei rifiuti dove il giovane, dalle immagini video, sembrava essersi disfatto di qualcosa.

Alla vista dei poliziotti che lo hanno rintracciato poco dopo in piazza Castello, il giovane straniero, senza che gli fosse stato chiesto nulla, ha riferito subito di non centrare nulla con i fatti successi in stazione, accampando essere stato aggredito nel sottopasso da un cittadino marocchino e che gli spruzzava una sostanza urticante al volto. Considerato che dalla visione delle immagini si notava che il ragazzo scendeva dalle scale tranquillamente senza essere inseguito da nessuno, gli agenti del Commissariato di Monza lo hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio, lancio di oggetti o cose pericolose e porto di oggetti atti all’offesa.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
58 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *