Milano: controlli, arresti e attività della Polizia di Stato nelle stazioni ferroviarie lombarde dal 10 al 16 settembre 2018

 -  -  4


2.240 le persone identificate, di queste, 793 gli stranieri di cui 7 irregolari e 97 i minori, di cui 13 stranieri. 40 le contravvenzioni elevate, di cui 28 ai sensi del d.p.r. 753/80, 3 arresti, 50 denunce in stato di libertà, di cui 5 minorenni, 536 pattuglie in stazione, 411 treni scortati ad opera della Polizia Ferroviaria della Lombardia.

Un cittadino italiano di 47 anni è stato arrestato per resistenza a P.U. perché, durante un normale controllo sui documenti da parte degli agenti Polfer all’interno della stazione di Milano Porta Garibaldi, ha perso la pazienza e si è scagliato contro gli operatori con calci, pugni e testate, danneggiando anche parte degli arredi del posto di Polizia.

Di 33 anni è un cittadino eritreo che, nel corso di un controllo da parte della Squadra di P.G. della Polizia Ferroviaria sul treno in partenza da Milano Centrale per Parigi, è stato trovato in possesso di un carta di identità contraffatta; lo stesso ha poi affermato spontaneamente di averla acquistata da un connazionale, pagandola 200,00 euro. Il soggetto aveva anche un documento di nazionalità greca. Pertanto, è stato arrestato ai sensi dell’art.497 bis c.p. .

Una 19enne croata, soggetta a controllo da parte della Polfer in servizio nello scalo di Milano Centrale, risultando sottoposta al regime degli arresti domiciliari, è stata accompagnata presso il proprio domicilio.

I poliziotti del Posto Polfer di Milano Lambrate, hanno fermato un cittadino Moldavo di anni 22, risultato già espulso dal T.N. con divieto di rientro per 5 anni, è stato arrestato per violazione della normativa sull’immigrazione.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
163 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *