La Polizia di Stato arresta due coniugi autori di violenze e maltrattamenti nei confronti della figlia

 -  -  28


Bagheria (PA): La Polizia di Stato ha eseguito una Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, emessa dal G.l.P. del Tribunale di Termini lmerese, D.ssa Stefania Galli’, a carico di due coniugi, in ordine ai reati di maltrattamenti in famiglia ed atti persecutori, per entrambi; il solo marito dovrà rispondere, anche di violenza sessuale aggravata. Tutti i reati contestati hanno visto, quale parte offesa, la figlia dei coniugi, oggi 21enne, sin da quando quest’ultima aveva 7 anni.

Le indagini sono state svolte dai poliziotti del Commissariato di P.S. “Bagheria”,  su delega del Sost. Procuratore della Repubblica della Procura di Termini lmerese, D.ssa Gallucci ed hanno preso  il via a seguito della denuncia presentata dalla parte offesa presso i locali della Questura di Palermo, quando questa aveva 18 anni.

In sede di denuncia Ia ragazza riferiva di essere stata oggetto delle costanti attenzioni sessuali da parte del padre, sin da giovanissima età.

Il genitore l’avrebbe costretta, con cadenza quasi giornaliera, a denudarsi e ad avere rapporti.

Alle violenze sessuali sarebbero seguite le percosse, i maltrattamenti e le minacce.

Nel 2016, a seguito della denuncia della ragazza e dopo i primi riscontri ottenuti grazie alle indagini ed all’acquisizione di certificazioni sanitarie, la vittima è stata allontanata dall’abitazione familiare e collocata in idonea struttura protetta, per evitare Ia commissione di ulteriori condotte criminose in suo danno e per intraprendere un percorso psicoterapeutico.

Durante il soggiorno in comunita della giovane vittima , i suoi genitori ed in particolare Ia madre hanno tentato, in tutti i modi, di riprendere i contatti, ingenerando nella stessa un fondato timore per Ia propria incolumita e costringendola ad alterare le proprie abitudini di vita e di lavoro

28 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
241 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *